craniopuntura - agopuntura al cranio ad Alba, Asti, Cuneo e Torino

Recependo e sottoponendo a verifica sperimentale quanto già affermato da secoli dalla letteratura medica cinese, negli ultimi anni la craniopuntura è stata utilizzata anche in occidente per la cura di più di 80 tipi di differenti patologie, soprattutto patologie del sistema nervoso centrale e sintomatologie caratterizzate da dolori cronici o acuti.

I risultati più incoraggianti si osservano nelle sequele dello stroke, sul quale sono stati pubblicati 51 studi, di cui 2 sono reviews e 27 studi clinici.  In particolare la recente metanalisi del prof. Wang Y. e colleghi (2012) ha incluso 8 studi randomizzati controllati con 538 partecipanti riscontrando effetti significativi della terapia con craniopuntura (<0.01), effettuata con aghi o elettroagopuntura, nello stroke ischemico acuto (entro 14 giorni dall’ictus) rispetto al gruppo di controllo trattato con la medicina convenzionale. Nessun paziente aveva riportato effetti avversi rilevanti.
In gruppi di pazienti vittime dello stesso quadro ischemico cono stati inoltre evidenziati effetti positivi significativi (p< 0.05) in sintomi quali la disfagia e il recupero dell’autonomia e della velocità motoria.

A seguito dell’ictus ischemico, la mortalità registrata nelle prime 4 settimane è prossima al 20%, percentuale questa che sale al 30% considerando l’estensione temporale di un anno dall’evento.  A questo si aggiunge come solo il 25% dei pazienti sopravvissuti a un ictus ischemico vada incontro ad una remissione completa. La maggior parte dei pazienti non trattati infatti acquisisce un deficit, e la metà di questi deficit risulta così severo da comportare la perdita dell’autosufficienza, con la possibile necessità di permanenza continuativa presso istituzioni per degenti cronici. La possibilità di sperimentare l’utilizzo della craniopuntura nella fase precoce post-stroke è per tanto da ritenersi di estremo interesse, non soltanto in funzione del miglioramento dello stato di salute dei pazienti ma anche nella prospettiva di una riduzione dei costi sociali che ne derivano.

strumento per elettroagopuntura - agopuntura craniale al Alba, Asti, Cuneo e Torino
strumento per elettroagopuntura

In linea con la visione della medicina convenzionale occidentale, anche secondo quella tradizionale cinese la testa è intesa come la “casa dell’intelligenza” e ad essa afferiscono tutti i meridiani che da qui si dipartono per distribuirsi delle diverse zone periferiche del corpo.  La prossimità allo stesso sistema nervoso centrale delle zone trattate a livello craniale ne consente, inoltre, un utilizzo particolarmente efficace nelle patologie neurologiche, nell’ambito delle quali le funzioni neuromuscoalri e quindi motorie sono stimolate a riprendere la funzione normale soprattutto se il trattamento è effettuato nella fase acuta. La terapia con craniopuntura trova moltissimi riscontri scientifici a sostegno nella letteratura medica internazionale: Pubmed ha pubblicato finora 222 articoli, per la maggior parte condotti in Cina, con meshterm “scalp acupuncture”. Venti di essi sono delle rassegne sistematiche e 75 gli studi clinici.