Agopuntura in Piemonte
a cura del medico agopunture
Ekaterina A. Vorontchikhina
logo logo

L’agopuntura è una pratica medica ormai comunemente accettata e spesso consigliata dalla comunità medico-scientifica, che si rifà alla tradizione plurimillenaria della medicina cinese.
Oltre ai suoi campi di applicazione più noti, in primo luogo nel trattamento del dolore e delle affezioni neuro-osteo-muscolari in genere, l’agopuntura può costituire una tecnica di intervento efficace anche in numerose altre patologie dell’organismo, compresi gli stati di squilibrio della sfera psichica ed emozionale.

agopuntura ad AstiL’agopuntura considera il corpo umano come un insieme che coinvolge numerosi “sistemi funzionali” che sarebbero in molti casi associabili approssimativamente ad organi fisici. Alcuni di questi sistemi funzionali come il san jiao non hanno però organi fisici corrispondenti. La malattia viene interpretata come la perdita dell’omeostasi tra i vari sistemi funzionali, ed il trattamento della stessa viene tentato modificando l’attività di uno o più di questi sistemi, mediante l’azione degli aghi, della pressione, del calore, ecc. in parti sensibili e di piccole dimensioni del corpo dette punti di agopuntura o xue (穴, cavità in cinese).

La teoria generale dell’agopuntura è basata sul presupposto che le funzioni corporee sono regolamentate da un’energia chiamata qi che scorre attraverso il corpo; le interruzioni di questo flusso sono ritenute responsabili della malattia. Si considera che il dolore indichi un blocco o una stagnazione del flusso del qi; un assioma della letteratura medica dell’agopuntura è “niente dolore, niente blocco; niente blocco, niente dolore”. L’agopuntura racchiude una famiglia di procedure che mirano a correggere gli squilibri nel flusso del qi tramite stimolazione di sedi anatomiche (solitamente chiamate “punti di agopuntura” o “agopunti”) sulla o sotto la pelle , attraverso una varietà di tecniche. Il meccanismo più comune di stimolazione dei punti dell’agopuntura si avvale della penetrazione nella pelle di sottili aghi metallici, che possono poi essere manipolati manualmente o mediante stimolazione elettrica.